Legumi decorticati: cosa sono

Legumi decorticati: cosa sono?

I legumi decorticati hanno un gusto leggero e sono in genere quelli che chiamiamo fagioli, specificatamente si tratta dei borlotti, dei cannellini e degli spagnoli a cui si aggiungono i ceci, le cicerchie e le lenticchie, in particolare quelle rosse.

Si possono preparare in acqua in diversi modi.

Legumi decorticati e cucina

Tutti questi legumi vengono impiegati per moltissimi piatti in cucina, particolarmente ciò avviene in oriente, l’Italia non ha una tradizione culinaria che impiega massicciamente questi prodotti della terra ma ha comunque molte ricette che li contemplano.

Non tutti quelli sopra illustrati si trovano con semplicità nei supermercati, quindi se intendete provarli il consiglio è di cercarli nei negozi specializzati oppure di tentare di decorticarli in casa in maniera molto semplice.

Come fare?

I passaggi sono pochi e semplici:

N°1: mettere in ammollo i legumi secchi per un tempo che va dalle 12 alle 24 ore, il tempo varia a seconda del tipo di legume scelto, tenete presente che in genere le lenticchie richiedono meno tempo mentre i ceci hanno bisogno di stare a bagno almeno 24 ore.

N°2: cambiare l’acqua un paio di volte durante il lasso di tempo necessario, perché sarà proprio tale operazione a far staccare la pellicina dal legume e a permettere la decorticazione.

N°3: effettuata la decorticazione possono essere cotti nella ricetta che avrete scelto di preparare.

I legumi decorticati ed il contenuto di fibre e proteine

Tutti i legumi decorticati sono caratterizzati da un contenuto più basso di fibre rispetto al legume intero, andando ad innalzare a parità di peso il contenuto proteico dell’alimento.

La cottura deve essere rapida e veloce, i tempi di cottura dei legumi messi ammollo non è ampia, ciò avviene riducendo i tempi di ammollo in modo che la preparazione risulti più veloce.

Invece sul fronte della digeribilità, i legumi hanno delle sostanze che possono indurre alcuni disturbi digestivi che sono generalmente contenute nella buccia.

Queste sostanze sono fibre e taluni zuccheri che non sono facilmente digeribili dagli enzimi gastrointestinali e vengono trasformati dalla flora in composti gassosi.

Se vengono privati della buccia esterna diventano più digeribili rispetto ai legumi secchi e interi generalmente consumati.

Se si soffre di disturbi intestinali è opportuno scegliere i legumi decorticati biologici stesso discorso vale se si hanno problemi digestivi e si soffre di gonfiore addominale.

I legumi biologici sono particolarmente indicati per coloro che non mangiano con frequenza questi prodotti della terra e decide di iniziare ad assumerli con maggiore costanza nel tempo.

Al fine di facilitare la digestione e andare a moderare la fermentazione intestinale, è consigliabile aggiungere in fase di cottura qualche spezia o erba aromatica.

Legumi decorticati e ricette in cucina

I legumi sono un prodotto davvero versatile per quel che riguarda la loro preparazione, risultano fantasiosi da preparare in cucina addirittura nei dolci.

Con i legumi decorticati si possono preparare:

• vellutate,

• creme,

• zuppe,

• minestroni,

• polpettine,

• burger vegetariani,

• sformati,

• patè,

• ragù vegetariani,

• hummus non unicamente di ceci

• basi per piatti vegani

Autore dell'articolo: elen