Abbandono-degli-animali

Cosa fare se trovo un animale

L’abbandono degli animali è un reato in Italia, eppure questo deterrente ancora oggi viene ignorato da qualcuno.

La domanda è: Cosa fare se si trova un animale in strada?

E se questo animale è ferito?

 

Risponderemo ad entrambi i quesiti.

 

L’avvistamento di un animale può avvenire in qualunque momento della giornata, se siete di notte ad esempio e quindi con una visibilità ridotta, la prima cosa da fare da una certa distanza, è quella di capire di quale animale si tratta, potrebbe essere un animale selvatico o meno, ma nel primo caso non potete sapere come può reagire se vi avvicinate all’improvviso.

Se vi capita di giorno e riuscite quindi a vedere bene di che animale si tratta, cercate di capire se dorme, se il luogo gli è famigliare, cosa prova e sulla base di questo valutate se avvicinarvi per vedere se dorme, riposa oppure è ferito.

Tentate anche di capire magari se l’animale abbia la targhetta, in tale circostanza verificherete il numero o l’indirizzo visto che l’animale potrebbe essere scappato o essersi perso.

Non dimenticate che la norma prevede per gli animali d’affezione che vivono in casa con gli umani, il microchip, questo permette alle forze predisposte di rintracciare la provenienza dell’animale, quindi se il cane o il gatto è dotato di targhetta, ma anche qualora non lo fosse, contattate immediatamente la Polizia municipale del comune nel quale si è in quel momento, è infatti la municipale a doversi occupare di questo ambito.

LEGGI ANCHE:  Freddo e neve in Italia: ecco come aiutare gli animali

 

Vi è capitato di assistere con i vostri occhi ad un abbandono?

 

Non fatevi prendere dalla rabbia selvaggia, può capitare di eccedere verso quest’ultima, piuttosto contattate chi di dovere sporgendo denuncia alle autorità competenti e all’Enpa, Ente Nazionale Protezione Animali che può costituirsi parte civile nel processo.

Altra situazione è quella in cui un animale può essere stato vittima di un incidente in strada.

In questo caso si fa riferimento al nuovo codice della strada secondo il quale vige l’obbligo di prestare un immediato soccorso all’animale e qualora l’investitore non si fermasse il cittadino è tenuto a chiamare immediatamente la forza pubblica attraverso i seguenti numeri:

• 118

• 112

• 113

e una volta effettuata la chiamata occorre che il cittadino fornisca tutte le informazioni che occorrono al soccorso dell’animale e al rintracciamento di chi lo ha investito.

Le cose cambiano se tu per errore hai investito un animale, in questa circostanza devi telefonare al Servizio Veterinario della ASL di competenza territoriale per permettere un immediato intervento di soccorso qualora non conoscessi il numero, puoi contattare il centralino della Asl.

Va infine ricordato che se decidi di contattare il medico veterinario, anche qualora fosse un libero professionista, quest’ultimo ha il dovere di assistere l’animale, e tale dovere è inscritto nell’articolo 16 del Codice Deontologico della categoria.

Autore dell'articolo: elen