Viaggi: le mete naturalistiche più belle in Italia

L’Italia è ricchissima di luoghi di rara bellezza e di enorme interesse storico-colturale ma anche d’importanza paesaggistica. Riuscire a ridurre queste mete in un mero elenco non è cosa facile ma proveremo ugualmente ad indicare alcune delle mete naturalistiche più belle in Italia, raggiungibili e visitabili facilmente in qualsiasi stagione dell’anno.

Lago di Braies – Trentino Alto Adige
Il Lago di Braies è sito nell’omonimo comune, in provincia di Bolzano a 1.500 metri di altitudine, ai piedi della maestosa parete rocciosa della Croda del Becco; si estende per oltre 31 ettari ed è uno dei più profondi della zona.
Ogni anno le sue acque cristalline attraggono migliaia di visitatori, tanto in estate quanto nei mesi invernali, offrendo paesaggi di rara bellezza in qualsiasi stagione sopratutto all’alba e al tramonto. Raggiungere il lago di Braies in moto, automobile o camper è facilissimo; basterà arrivare in Val Pusteria e poi seguire le indicazioni per “Valle di Braies”. Giunti sul posto di potrà optare per l’escursione: Giro ad anello del lago, adatta anche a bambini e principianti, che in appena un’ora consente di “circumnavigare” le sponde di questo bellissimo bacino alpino.

Piramidi di Zone – Lago d’Iseo – Lombardia
Forse non tutti sanno che anche in italia è possibile godere dello stesso fenomeno carsico che si può ammirare in Cappadocia (Turchia) anche se su scala ridotta: le piramidi di Zone ne sono la testimonianza.
Situate nel comune di Zone, sul lago d’Iseo, le omonime “Piramidi di terra” rappresentano gli effetti della forza erosiva dell’acqua che ha avuto inizio durante la glaciazione di Riss risalente a circa 150.000 anni fa.
Le Piramidi di Zone, di altezza, dimensione e colori differenti, sono uno spettacolo davvero unico reso ancor più suggestivo dallo scenario del magnifico Lago D’Iseo che emerge sullo sfondo. Sono facilmente raggiungibili a piedi e rappresentano un’escursione ideale anche per le famiglie con bambini piccoli.

Fiumarole di Sasso Pisano – Pisa – Toscana
In provincia di Pisa, in zona Sasso Pisano, sono visitabili le omonime “Fiumarole” che rappresentano un suggestivo fenomeno geotermico. Qui, le rocce, in seguito a particolari fratture, emettono vapori bollenti che ricreano panorami surreali e di rara bellezza. Le Fiumarole sono raggiungibili, a piedi, percorrendo due sentieri dedicati ed attrezzati; la passeggiata è piacevole e non richiede particolari abilità di trekking.

Grotte di Frasassi – Genga- Marche
Le Grotte di Frasassi, site nel comune di Genga, in territorio marchigiano, sono certamente una delle migliori mete naturalistiche visitabili in Italia.
Queste grotte suggestive furono scoperte nel 1971 e, negli anni, sono stati creati numerosi percorsi per renderle visitabili in tutta sicurezza. Per apprezzare da vicino e conoscere meglio il fenomeno carsico si può poi optare per un tour guidato con speleologo, in grado di fornire tutte le informazioni utili a comprendere la l’origine di stalattiti e stalagmiti: entrambe stratificazioni calcaree createsi, in un lasso di tempo stimato di 190 milioni di anni, grazie dell’azione erosiva dell’acqua sulla roccia.

Gole di Celano – Aquila – Abruzzo
Esistono Canyon anche in Italia?! La risposta è sì, ed uno dei più rappresentativi si trova in provincia dell’Aquila, in Abruzzo: le Gole di Celano. Queste ultime rappresentano un ambiente unico frutto dell’erosione operata dal fiume La Foce, in grado di “scavare” nel corso dei millenni, un’apertura lunga 4 km, larga da 3 a 6 metri, e profonda ben 200 metri. All’interno di questa stupenda oasi naturale sarà possibile ammirare da vicino alcune specie di animali protette, come le aquile che qui vivono e nidificano. Raggiungere le Gole di Celano è facile; basterà arrivare a l’Aquila e poi proseguire per Celano fino a quando si vedrà apparire, sulla strada, il ristorante “Le Foci” situato a qualche centinaia di metri dal parcheggio principale per visitare l’attrazione.

Grotta Azzurra – Napoli – Campania
Anche sul fronte marittimo il nostro Bel Paese vanta mete naturalistiche di rara bellezza: una delle più significative è certamente la Grotta Azzurra all’interno del Golfo di Napoli.
Raggiungerla è semplice, soprattutto durante la stagione estiva: sarà sufficiente arrivare in barca da Marina Grande approfittando di uno dei numerosi tour messi a disposizione dagli operatori della zona. La vista delle acque, all’interno della grotta, e il loro colore blu intenso reso ancor più forte dai raggi del sole, valgono certamente una visita.

Rocce Rosse – Arbatax – Sardegna
La Sardegna, isola favolosa, vanta una delle mete naturalistiche più belle in Italia: le Rocce Rosse, site ad Arbatax e facilmente raggiungibili percorrendo la SS 125 panoramica.
Queste testimonianze rocciose in porfido rosso, mirabilmente collocate a strapiombo sul mare, rappresentano uno spettacolo di colori unico, sopratutto all’alba e al tramonto, in qualsiasi stagione dell’anno. Qui, il paesaggio da cartolina potrà offrire al visitatore: coppie, famiglie, amici, un mare paradisiaco in cui tuffarsi, panorami suggestivi e clima meraviglioso; corollario perfetto per un’escursione alle Rocce Rosse e dintorni.

 

Autore dell'articolo: Aristide Banfi